• 11:39
  • 22.07.2019
Salvini nei guai: rischia il processo per la foto con poliziotte
politics
22.07.2019

Salvini nei guai: rischia il processo per la foto con poliziotte

read more

“La Polizia non è la guardia personale di Salvini”. Il Pd prepara un’interrogazione parlamentare per l’ennesimo post contro la comandante Rackete. In questo caso Salvini ha pubblicato una sua foto con alcune agenti di polizia con questa frase: “Io sto con le donne che difendono la legge, la vita e i confini, non con le delinquenti”. I dem: “Sapevano di essere le testimonial di un leader di partito?”.Trump slams Vanity Fair over Clinton video

Nella sua campagna social sulla vicenda della Sea Watch 3, e sui porti chiusi, campagna portata avanti a forza di post e slogan, il ministro degli Interni Matteo Salvini si è accanito in queste settimane contro la comandante Carola Rackete, nel frattempo tornata in libertà. La capitana tedesca è stata condotta in un luogo sicuro, al riparo dagli insulti, in attesa dell'interrogatorio per il reato di ‘favoreggiamento dell'immigrazione clandestina', per cui risulta iscritta nel registro degli indagati.

Lo scopo della propaganda salviniana si è adesso spinta un po' oltre nel tentativo di delegittimare la capitana, in quanto colpevole, a suo dire, di aver disobbedito alla legge e di aver portato i migranti a terra, a Lampedusa, non soltanto forzando il blocco, ma anche schiacciando, durante le manovre di attracco, una motovedetta della Guardia di Finanza verso la banchina. Il vicepremier leghista ha pubblicato una foto, che in realtà è un collage di due immagini: si vede Salvini in mezzo a delle agenti di polizia in divisa e la foto della comandante 31enne. Ad accompagnare il post questo commento: "Io sto con le donne che difendono la legge, la vita e i confini, non con le delinquenti".

Silence from Trump as Moore storm grows

Oltre all'attribuire in modo assolutamente arbitrario una condotta criminale alla comandante, il problema qui è rappresentato proprio dall'utilizzo di quell'immagine delle donne in divisa, con il volto sorridente ben visibile, e dall'uso ‘strumentale' fatto dal titolare del Viminale. Il Pd vuole presentare adesso un'interrogazione parlamentare.Spanish judge jails Catalonia's Speaker

"Ancora una volta Salvini usa le forze dell’ordine per propaganda personale e politica, ma questa volta l’episodio è davvero inqualificabile. Sul suo account twitter il ministro dell’Interno usa la foto di un gruppo di poliziotte per attaccare e diffamare Carola Rackete. Le agenti di polizia che si sono fatte fotografare in maniera del tutto legittima con il ministro sapevano che la loro foto sarebbe poi diventata una card di propaganda politica? Sapevano che sarebbero state utilizzate dalla macchina propagandistica della Lega per fare polemica politica? Sapevano che sarebbero diventate testimonial di un leader di partito? In assenza di specifica autorizzazione, potrebbe configurarsi ipotesi di reato. Stiamo predisponendo un’interrogazione parlamentare su questa vergogna", ha detto il deputato Carmelo Miceli.

2026991
read more